Senso di colpa: è possibile superarlo?

/

Sembra che la parola “mamma” faccia rima con senso di colpa. Le mamme si sentono perennemente in colpa per come vivono la maternità e per quello che fanno per i loro figli.

Ti senti in colpa se non allatti oppure anche se allatti “troppo” oltre ai limiti che la società, la nonna, la zia, il vicino di casa dicono.

Ti senti in colpa se torni al lavoro prima dell’anno di vita del bambino oppure ti senti in colpa perché non puoi o non vuoi rientrare nel mondo del lavoro e quindi ti sembra di non avere un ruolo attivo nella società perché non svolgi un lavoro retribuito.

Ti senti in colpa se non passi tempo di qualità con tuo figlio, perché hai poco tempo, perché sei stanca, perché non ne vuoi più sapere di tutte quelle belle cose che ti propongono i social e i gruppi per le mamme (lavoretti, giochi montessoriani ecc.) creandoti una bella confusione in testa.

Ti senti in colpa se non nutri tuo figlio con alimenti super sani, sempre e tutti i giorni.

Ti senti in colpa se tuo figlio non dorme la notte perché qualcuno ti ha messo in testa che potrebbe aver problemi di sonno, oppure ti rendi conto che il non dormire ti sta trasformando in un mostro e sta mandando in pezzi la tua famiglia, allora provi metodi su metodi, senti testimonianze di donne rinate dopo averli adottati. Tu li usi tutti ma non ottieni risultati, se non quello di sentirti ancor più un fallimento.

Ti senti in colpa perché hai abbandonato te stessa, non ti ricordi più chi eri, quali fossero le tue passioni, i tuoi sogni, i tuoi desideri, vedi solo il sacrificio che stai facendo e spesso vorresti mollare tutto e ti chiedi ma chi me la fatto fare?

Tutto quello che ho scritto sopra, sono le STORIE che ci raccontiamo. Sono solo parole, pensieri della nostra mente, che ci tormentano, non sono la REALTA’ delle cose. Smettiamola di sentirci inadeguate per questi pensieri.

TU Sei abbastanza, tu sei il miglior genitore che possa avere tuo figlio. Tu stai imparando a fare il genitore. Quando nasce un bambino, nascono una mamma e un papà che rivoluzionano le loro vita per prendersi cura del bambino. Da una parte c’è il sacrificio, c’è il perdere, il lasciare andare qualcosa di vecchio di sé, ma dall’altra c’è il guadagno di tante cose. Qualche volta, guardiamoci con gli occhi dei nostri bambini. Per loro siamo unici, il loro amore per noi è immenso e veramente senza se e senza ma.

Mio figlio di tre anni mi dice spesso, mamma ti voglio tanto bene, tutto il mondo. Questa sua espressione mi riempie di gioia e mi fa capire che ho avuto un grosso privilegio nel diventare madre: quello di conoscere mio figlio e di sperimentare questo tipo di amore incondizionato.

Vivi adesso questo amore, sentilo, è questo il grande dono che ti dà in cambio la maternità, soffermati, smettila di alimentare pensieri negativi di inadeguatezza perché tu sei tutto quello di cui ha bisogno tuo figlio.

Lascia un commento